Jump to content
Click or hover over image to zoom in

MED TUTOR ODONTOIATRIA - PRO - I CONCENTRATI PIASTRINICI PER USO TOPICO preparazione e utilizzo clinico Mozzati M., Carossa S. - marzo 2011

(0 reviews)
46.55 EUR 49.00 EUR IVA compresa
La recente diffusione di queste metodiche sta suscitando un grande interesse, dovuto al rilevante miglioramento dei risultati ottenuti con tale materiale autologo, a livello sia funzionale che estetico, oltre che alla netta riduzione dei disagi cui è sottoposto il paziente. I concentrati piastrinici si sono, inoltre, rivelati di estrema utilità nella guarigione delle ferite chirurgiche nei pazienti affetti da malattie sistemiche, da insufficienza epatica o renale, nei pazienti radiotrattati e in terapia con bifosfonati. La unit esamina i presupposti teorici generali delle capacità da parte delle piastrine di influenzare la guarigione tissutale, fornendo anche una sintesi delle applicazioni cliniche, attuali e future, dei gel piastrinici. La trattazione prosegue con l’esposizione delle corrette tecniche di preparazione e delle applicazioni sul paziente in Chirurgia orale, nel trattamento dei tessuti molli e in Implantologia. Con la dimostrazione delle tre metodiche principali di ottenimento dei concentrati piastrinici (PRP, PRF, PRGF) e delle tecniche di preparazione ambulatoriale, si approfondiscono le peculiarità di ciascuna, con particolare attenzione alla metodica PRGF, che si è dimostrata la più adatta per la preparazione e l’uso presso l’ambulatorio. Infine, sono presentati casi clinici esemplificativi delle numerose situazioni trattabili con i concentrati piastrinici nell’ampio ventaglio delle tecniche della Chirurgia orale, nella rigenerazione tessutale, nella Chirurgia dei tessuti molli e nella Chirurgia pre-implantare e implantare.

CONTENUTI

• ENUNCIAZIONE DEL PROBLEMA 

• BIOSTIMOLAZIONE TISSUTALE 

• I CONCENTRATI PIASTRINICI PER USO TOPICO ° Concetti generali ° PRP, PRF, PRGF a confronto ° PRGF ° Tecniche di prelievo ° Metodiche di preparazione 

• APPLICAZIONI CLINICHE DEI CONCENTRATI PIASTRINICI ° Introduzione e generalità ° I concentrati piastrinici in Chirurgia orale - Avulsione ottavo incluso (caso guida) - Estrazioni dentarie semplici - Avulsione canini inclusi - Chirurgia rigenerativa parodontale - Estrazione ottavo semi-incluso - Cistectomia ° I concentrati piastrinici nella Chirurgia dei tessuti molli - Asportazione del fibroma orale (caso guida) - Innesto di connettivo - Approfondimento di fornice ° I concentrati piastrinici in Chirurgia pre-implantare e implantare - Innesto a blocco con impianti differiti (caso guida) - Rialzo di seno con impianti differiti - Impiantipost-estrattivi immediati - Rialzo di seno con impianti immediati - Carico immediato singolo - Carico immediato con impianti multipli mandibolare - Carico immediato con impianti multipli mascellare - Chirurgia implantare su paziente radiotrattato - Chirurgia implantare su paziente con innesto a blocco - Rimozione impianto e rialzo di seno con riposizionamento implantare - Rimozione impianto con riposizionamento implantare in mandibola • BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA Allegati 

• Emostasi e guarigione delle ferite - Le piastrine nell’emostasi e nella guarigione - Riparazione e rigenerazione dei tessuti - La guarigione delle ferite 

• PRGF - PRGF come presidio emostatico - PRGF nel supporto dei deficit di guarigione 

• Concentrati piastrinici - Metodiche di ottenimento dei concentrati piastrinici 

• PRGF nelle patologie sistemiche - Schede di valutazione sistemica - Protocolli di trattamento del paziente in terapia con bifosfona

Requisiti tecnici: - CPU: Pentium o compatibile 1700 Mhz - Sistema operativo: Windows 2000, XP, Vista o 7 Per sistemi operativi successivi scaricare la patch e seguire le istruzioni - RAM: 1 GB (per ottimizzare la consultazione si consiglia 2 GB) - Lettore DVD-ROM - Risoluzione dello schermo: 1024 x 768 a 24 o 32 bit - Scheda Audio

About MED TUTOR ODONTOIATRIA - PRO - I CONCENTRATI PIASTRINICI PER USO TOPICO preparazione e utilizzo clinico Mozzati M., Carossa S. - marzo 2011

La recente diffusione di queste metodiche sta suscitando un grande interesse, dovuto al rilevante miglioramento dei risultati ottenuti con tale materiale autologo, a livello sia funzionale che estetico, oltre che alla netta riduzione dei disagi cui è sottoposto il paziente. I concentrati piastrinici si sono, inoltre, rivelati di estrema utilità nella guarigione delle ferite chirurgiche nei pazienti affetti da malattie sistemiche, da insufficienza epatica o renale, nei pazienti radiotrattati e in terapia con bifosfonati. La unit esamina i presupposti teorici generali delle capacità da parte delle piastrine di influenzare la guarigione tissutale, fornendo anche una sintesi delle applicazioni cliniche, attuali e future, dei gel piastrinici. La trattazione prosegue con l’esposizione delle corrette tecniche di preparazione e delle applicazioni sul paziente in Chirurgia orale, nel trattamento dei tessuti molli e in Implantologia. Con la dimostrazione delle tre metodiche principali di ottenimento dei concentrati piastrinici (PRP, PRF, PRGF) e delle tecniche di preparazione ambulatoriale, si approfondiscono le peculiarità di ciascuna, con particolare attenzione alla metodica PRGF, che si è dimostrata la più adatta per la preparazione e l’uso presso l’ambulatorio. Infine, sono presentati casi clinici esemplificativi delle numerose situazioni trattabili con i concentrati piastrinici nell’ampio ventaglio delle tecniche della Chirurgia orale, nella rigenerazione tessutale, nella Chirurgia dei tessuti molli e nella Chirurgia pre-implantare e implantare.

CONTENUTI

• ENUNCIAZIONE DEL PROBLEMA 

• BIOSTIMOLAZIONE TISSUTALE 

• I CONCENTRATI PIASTRINICI PER USO TOPICO ° Concetti generali ° PRP, PRF, PRGF a confronto ° PRGF ° Tecniche di prelievo ° Metodiche di preparazione 

• APPLICAZIONI CLINICHE DEI CONCENTRATI PIASTRINICI ° Introduzione e generalità ° I concentrati piastrinici in Chirurgia orale - Avulsione ottavo incluso (caso guida) - Estrazioni dentarie semplici - Avulsione canini inclusi - Chirurgia rigenerativa parodontale - Estrazione ottavo semi-incluso - Cistectomia ° I concentrati piastrinici nella Chirurgia dei tessuti molli - Asportazione del fibroma orale (caso guida) - Innesto di connettivo - Approfondimento di fornice ° I concentrati piastrinici in Chirurgia pre-implantare e implantare - Innesto a blocco con impianti differiti (caso guida) - Rialzo di seno con impianti differiti - Impiantipost-estrattivi immediati - Rialzo di seno con impianti immediati - Carico immediato singolo - Carico immediato con impianti multipli mandibolare - Carico immediato con impianti multipli mascellare - Chirurgia implantare su paziente radiotrattato - Chirurgia implantare su paziente con innesto a blocco - Rimozione impianto e rialzo di seno con riposizionamento implantare - Rimozione impianto con riposizionamento implantare in mandibola • BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA Allegati 

• Emostasi e guarigione delle ferite - Le piastrine nell’emostasi e nella guarigione - Riparazione e rigenerazione dei tessuti - La guarigione delle ferite 

• PRGF - PRGF come presidio emostatico - PRGF nel supporto dei deficit di guarigione 

• Concentrati piastrinici - Metodiche di ottenimento dei concentrati piastrinici 

• PRGF nelle patologie sistemiche - Schede di valutazione sistemica - Protocolli di trattamento del paziente in terapia con bifosfona

Requisiti tecnici: - CPU: Pentium o compatibile 1700 Mhz - Sistema operativo: Windows 2000, XP, Vista o 7 Per sistemi operativi successivi scaricare la patch e seguire le istruzioni - RAM: 1 GB (per ottimizzare la consultazione si consiglia 2 GB) - Lettore DVD-ROM - Risoluzione dello schermo: 1024 x 768 a 24 o 32 bit - Scheda Audio

There are no reviews to display.

ODONTOline.it

E' una consolidata realtà dell'Odontoiatria italiana, creata da più di 5.000 dei suoi protagonisti: gli odontoiatri iscritti al Forum, che ogni giorno si scambiano idee, suggerimenti, aiuto, cultura, professione.
×