Jump to content
  • Benvenuto su ODONTOline.it - Forum per Odontoiatri

    Benvenuto su ODONTOline, Network dedicato all’Odontoiatria.
    Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Giacomo Tarquini

Rimozione Di Un Impianto Endosseo Fratturato: Gestione Di Una Complicanza Intraoperatoria

Recommended Posts

Giacomo Tarquini
STAFF

Viene presentato un caso di gestione di una complicanza intraoperatoria occorsa durante la rimozione di un impianto fratturato in mandibola

 

Esame radiografico endorale che attesta la frattura dell' impianto endosseo inserito nel 3° quadrante

 

Diapositiva1.JPG.2063ae62520467bea7b97d93c52beb1e.JPG

 

Foto intraoperatoria dell' area edentula

 

Diapositiva2.JPG.25339f5beb6fa2213700d7063697cc38.JPG

 

Viene sollevato un lembo a spessore totale

 

Diapositiva3.JPG.de26599a77e364b19325ce2f1a1a15ef.JPG

 

La rima di frattura implantare è allocata caudalmente alla cresta ossea edentula

 

Diapositiva4.JPG.1ddd1aca6ef532e03a0aa9fcc8583658.JPG

 

Viene impiegato un estrattore per impianti allo scopo di svitare e rimuovere la fixture

 

Diapositiva5.JPG.0f82c7648f0fc170b7a540eb8434d3b1.JPG

 

Diapositiva6.JPG.975c0c80abaa61bffc674c8edd91d3d7.JPG

 

Dopo aver iniziato il movimento di svitamento in senso antiorario, l' estrattore si frattura a qualche mm. dall' apice, obliterando completamente la cava implantare e rendendo di fatto impossibile l' ingaggio di un altro estrattore

 

Diapositiva7.JPG.1ae699801a2cc031b6bf34f3393c5d80.JPG

 

Viene quindi decisa la rimozione estemporanea dell' impianto fratturato mediante un dispositivo piezoelettrico

 

Riferimenti bibliografici: http://epaper.dental-tribune.com/dti/4f196b765a93e/#/26

 

Diapositiva8.JPG.37b26185274e89ca24ca24fdcd07fa9e.JPG

 

Gli inserti piezoelettrici vengono utilizzati in successione fino al completamento dell' osteotomia peri-implantare

 

Diapositiva9.JPG.ba659e6b1ab5422b8d357336c2d7811b.JPG

 

Diapositiva10.JPG.88b13e3871b6b7234050e69fda657b87.JPG

 

Diapositiva11.JPG.c8aaaf83a5ef57a2dc09eb079d5593ca.JPG

 

Rispetto all' alternativa rappresentata dalla rimozione con frese carotatrici, l' impiego di inserti piezoelettrici è piu' conservativo, consente una guarigione ossea in tempi piu' rapidi, è piu' sicuro e soprattutto meglio tollerato dal paziente

 

Diapositiva12.JPG.16aba45d7e30ab842e0d826c9473a4c0.JPG

 

Immagini relative alla rimozione implantare

 

Diapositiva13.JPG.481db9a65af23b3e0ea144bb80a99eb1.JPG

 

Diapositiva14.JPG.7d31a1a53e4f14bbf4c2455e28960c6c.JPG

 

Immagine intraoperatoria del difetto osseo conseguente  alla rimozione

 

Diapositiva15.JPG.886afdaf34909ee977bafd4acb5009bf.JPG

 

Viene eseguita la rigenerazione del difetto residuo con un biomateriale di scelta

 

Diapositiva16.JPG.b35ff09b87f0865d971bce2dc3b217ae.JPG

 

Diapositiva17.JPG.177907ff6d47ff9e6aa124bd99eba566.JPG

 

La ferita chirurgica viene suturata con punti staccati a cerchio 

 

Diapositiva18.JPG.d4e256571028f9274e15d1dcc893f4e5.JPG

 

Diapositiva19.JPG.f1c06d74e903d4ace845e8466fa87426.JPG

 

Aspetto occlusale della sutura a punti staccati in PTFE 4/0

 

Diapositiva20.JPG.3eb74ccbac862abe4730881ff6502137.JPG

 

Il frammento dell' estrattore fratturato è visibile all' interno dell' impianto rimosso

 

Diapositiva21.JPG.5019b7b365562519fcff271326af4a23.JPG

 

Esame radiografico endorale di controllo

 

Diapositiva22.JPG.4b96833079d7c22cd04f401c3620532b.JPG

 

Riferimenti bibliografici

 

Diapositiva23.JPG.ce81f2cbf2aff4056ef4fae281b5e1d0.JPG

 

Va infine sottolineato come la procedura di espianto sia generalmente vissuta dal paziente in maniera piuttosto negativa trattandosi, in ultima analisi, di un atto chirurgico posto in essere per rimediare a un fallimento: avere a disposizione una tecnologia che permetta di elevare il livello di predicibilità, migliorare in maniera sensibile il decorso postoperatorio e al contempo diminuire ogni possibile fonte di disagio intraoperatorio (ad esempio vibrazioni prodotte da strumenti rotanti tradizionali) contribuisce sicuramente a migliorare la compliance del paziente verso questo tipo di procedure chirurgiche

 

Diapositiva24.JPG.8831298b82e48c81008ceb8ef98df8be.JPG

 

Un saluto

Giacomo Tarquini

Edited by Giacomo Tarquini

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davide Lomagno

Capitato anche a mè...questo lunedi mattina,ho poi rigenerato con Biomat+Osso autologo e L-Prf.

M.F. fixt.fratturata 2°quadr.jpg

M.F.fixture rotta  1° quadr.jpg

M.F.impianti fratturati estratti.jpg

M.F.misurazione gap.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giacomo Tarquini
STAFF

Per chiunque fosse interessato a ulteriori approfondimenti, è possibile scaricare l'articolo pubblicato su Implants Italy seguendo questo link: http://www.dental-tribune.com/epaper/implants-italy/implants-italy-no-1-2012-0112.pdf

 

Diapositiva8.JPG.37b26185274e89ca24ca24fdcd07fa9e.jpeg.c583f3abc4c339ecfbebe58548b5f051.jpeg

 

Un saluto

Giacomo Tarquini 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

ODONTOline.it

E' una consolidata realtà dell'Odontoiatria italiana, creata da più di 5.000 dei suoi protagonisti: gli odontoiatri iscritti al Forum, che ogni giorno si scambiano idee, suggerimenti, aiuto, cultura, professione.
×